NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Home/Blog/Saverio Pastor e l'arte del remèr

Saverio Pastor e l'arte del remèr

Carpentiere specializzato nella costruzione di remi e fòrcole, l’arte del remèr è tanto antica quanto rara. Al tempo della Serenissima i remèri erano riuniti in corporazioni, oggi invece si possono contare sulle dita di una mano. La professione del 1300 rischia oggi di scomparire per sempre.

 

 

Uno dei continuatori della tradizione veneziana è l’artigiano Saverio Pastor. Saverio è il testimone di una cultura antica, oltre che erede diretto degli ultimi maestri remèri veneziani: Giuseppe Carli, re delle fòrcole, e Gino Fossetta, mago dei remi. Dopo anni di garzonato, dal 1980 lavora in proprio e dal 2002 nel suo laboratorio a S. Gregorio, vicino alla Chiesa Madonna della Salute. Saverio, attento alle qualità plastiche ed estetiche delle fòrcole, sperimenta materiali nuovi restando sempre legato alle modalità e agli utensili tradizionali.

 

 

La forcola è l’appoggio su cui si fa perno con il remo per vogare e, varia nella forma in base alle caratteristiche corporee del vogatore e allo stile di voga. Per la costruzione delle forcole si parte dalla materia prima: il legno. Ancora freschi, i tronchi vengono tagliati in quarti e scortecciati dall’artigiano. Dopo la stagionatura che dura un paio d’anni, vengono troncati a misura di un metro.

 

 

La fòrcola cambia aspetto in base al proprio vogatore, per questo, dopo aver ricevuto la richiesta del cliente, Saverio seleziona il quarto di tronco che più si adatta alle caratteristiche e alla barca del richiedente. La lavorazione del legno prosegue fino a giungere alla sua forma perfetta, finita. Gli strumenti principali di questo processo sono le mani dell’artigiano che abilmente intagliano, lisciano e smussano il legno. Alla fine della lavorazione, ogni forcola non ha nulla da invidiare ad un’opera d’arte.

 

 

Varcare la soglia della bottega del remèr Saverio Pastore, vuol dire lasciarsi incantare dalla sapienza dei gesti, dalla precisione dei tagli, dal profumo del legno: significa accedere ad un mondo di tradizione e segreti che non lascerà indifferente chi vi entra.

 

 

ShareThis

Ecipa scarl
Sede centrale: Via della Pila, 3/b - 30175 Marghera (VE) - 1° piano | tel. 041.928638 / 041.5382462 | fax. 041.924128
Sede Friuli Venezia Giulia: Via E. Toti, 20 - 34074 Monfalcone (Go) | tel. 0481.410208
e-mail: info@ecipa.eu | sito web: www.ecipa.eu P.IVA 02289210276 - ECIPA è una società ESCo / Certificato UNI CEI 11352:2014

Powered By 42bit srl.
paypal